Ma la comunità ebraica mondiale da che parte sta?

Leggendo il blog di Fiamma Nirenstein mi sono chiesto: “Ma la comunità ebraica mondiale da che parte sta? Da quella dell’europeismo e del multiculturalismo, ossia dalla parte delle ideologie antistato, oppure dalla parte dello Stato d’Israele?”

Perché è evidente che si tratta di due posizioni antitetiche.

A questo proposito ho trovato nel suddetto blog un vecchio post (del 19 novembre 2012), intitolato Caro Murdoch, non tutti gli ebrei amano Israele:

«Twittando, Murdoch si chiede “perchè la stampa di proprietà ebraica come la CNN e AP sono così consistentemente antisraeliane” e sostiene che “sono cariche di pregiudizi fino all’imbarazzo”.

La questione della proprietà ebraica contiene due errori: è un’offesa ai giornalisti che dovrebbero secondo lui ubbidire sull’attenti; è l’idea che gli ebrei siano sempre filo israeliani. Per carità.».

http://www.fiammanirenstein.com/articoli.asp?Categoria=3&Id=3008

Sarà come scrive Fiamma Nirenstein, che sull’argomento ne sa certamente più di me, però non esiste il Congresso ebraico mondiale (World Jewish Congress)?

Leggo da Wikipedia:

“Il fine istituzionale del Congresso ebraico mondiale è quello di rappresentare e difendere gli interessi degli ebrei della Diaspora, ma anche di quanti vivono in Israele.”

http://it.wikipedia.org/wiki/Congresso_ebraico_mondiale

E allora?

Copyright © 2013 Luigi Cocola. Tutti i diritti riservati

Annunci

Tag: , , , , , , , , , , , , , ,


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: