Un italiano su tre a rischio povertà

Dalla Stampa del 16 dicembre 2013:

Un italiano su tre a rischio povertà

E la crisi cambia la dieta: via la carne

Metà famiglie sotto 2.053 euro al mese. E sono in aumento del 35% le persone che non riescono a permettersi un cibo proteico adeguato ogni due giorni

La povertà avanza fino a minacciare quasi una persona su tre in Italia e una su due nel Mezzogiorno. Secondo il report Istat `Reddito e condizioni di vita. Anno 2012´ sono sempre di più gli individui in condizioni di «severa deprivazione» (il 14,5%) e aumentano quelli che non riescono a scaldare la propria casa (il 21,2%), affrontare spese impreviste di 800 euro (il 42,5%), andare in ferie una settimana l’anno (il 50,8%) o addirittura mangiare un pasto proteico adeguato ogni due giorni (il 16,8%).”

http://www.lastampa.it/2013/12/16/italia/cronache/un-italiano-su-tre-a-rischio-povert-e-la-crisi-cambia-la-dieta-via-la-carne-78hWSJIyl0WshsEyEkVwBO/pagina.html

Questo è il tragico risultato dell’Euro e dell’Unione Europea.

Fino a quando il popolo italiano dovrà morire di fame?

FINO A QUANDO?

Copyright © 2013 Luigi Cocola. Tutti i diritti riservati.

Annunci

Tag: , , , , , , , , , , , ,


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: