La teoria unificata delle ideologie antistato

Per capire cos’è lo Stato e cosa sono le ideologie antistato è fondamentale questo passo di Norberto Bobbio:

“E se lo Stato fosse un male e per di più non necessario? La risposta affermativa a questa domanda ha dato vita alle varie teorie della fine dello Stato. Occorre premettere che in tutte queste teorie lo Stato è inteso sempre come il detentore del monopolio della forza e quindi come la potenza che, unica su un determinato territorio, ha i mezzi per costringere i reprobi e i recalcitranti anche ricorrendo in ultima istanza alla coazione. Pertanto fine dello Stato vuol dire nascita di una società che può sopravvivere e prosperare senza bisogno di un apparato di coercizione…

…La più popolare delle teorie che sostengono l’attuabilità o addirittura l’avvento necessario di una società senza Stato è quella marxiana o per meglio dire engelsiana…”

(Norberto Bobbio, Stato, governo, società, 1995, Einaudi, pagg. 122-123).

Egli però non fornisce alcuna ipotesi sulla genesi delle ideologie antistato, si limita alla spiegazione di cosa esse siano e al loro elenco.

Nel mio saggio di scienza politica, Le nuove forme dell’utopia: europeismo e multiculturalismo – Come e perché l’Occidente cerca ripetutamente di suicidarsi, ho diviso le ideologie antistato in due classi:

1) le ideologie antistato di tipo religioso (l’ideologia cristiana)

2) le ideologie antistato di tipo filosofico (l’ideologia anarchica, quella comunista, quella europeista e quella multiculturalista)

Nello stesso saggio, comunque, arrivo alla conclusione (pag. 38) che “le ideologie antistato di tipo filosofico hanno anch’esse una matrice inconfondibilmente religiosa” (ossia cristiana).

Più recentemente, ho elaborato il mio pensiero qui:

https://luigicocola.wordpress.com/2014/01/10/il-compromesso-tra-forza-e-caritas/

e qui:

https://luigicocola.wordpress.com/2014/01/27/quale-sara-il-futuro-delloccidente/

e qui:

https://luigicocola.wordpress.com/2014/02/14/linternazionalismo-di-rockefeller-e-un-millenarismo/

Le ideologie antistato hanno la loro origine nel Cristianesimo, dato che questa religione nacque proprio in antitesi allo Stato romano.

Ho formulato una teoria del Cristianesimo (dal punto di vista della sociologia della religione) nel mio saggio Il leviatano senza spada – Una teoria del popolo italiano e del Cristianesimo.

Così le ideologie antistato di tipo filosofico non sono altro che un portato dell’ideologia cristiana, esse non sono altro che l’espressione in forma laicizzata delle istanze cristiane, mantenendo intatto il carattere antitetico allo Stato che è proprio del Cristianesimo.

Anche l’internazionalismo di David Rockefeller è da includere nelle ideologie antistato di tipo filosofico.

Tutte le ideologie antistato di tipo filosofico sono interpretabili come esempi di millenarismo (o chiliasmo), che è un fenomeno caratteristico del Cristianesimo.

Questa interpretazione delle ideologie antistato può essere definita come teoria unificata delle ideologie antistato.

Copyright © 2014 Luigi Cocola. Tutti i diritti riservati.

Annunci

Tag: , , , , , , , , , , , , , ,


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: