La tragedia della società italiana

È desolante ascoltare in TV i politici italiani e i loro maggiordomi quando parlano della situazione nella quale stiamo tutti vivendo: il disastro italiano e il disastro europeo.

Non trovo parole adeguate per definirli, mostrano di essere totalmente scollati dalla realtà, più che a programmi televisivi di politica sembra di assistere a riunioni di un gruppo di sostegno.

E forse sono proprio questo.

D’altro canto gli intellettuali italiani, coloro che dovrebbero indicare la via, sono quanto di peggio si possa immaginare, persi tra le vecchie idee di Marx, Hegel, Nietzsche, Evola e altri rifiuti della filosofia.

Ci vorrebbe un Rimbaud per descriverli in modo appropriato.

E non parliamo poi degli economisti, questi contabili che hanno ormai acquisito la hybris di interpretare il mondo.

La tragedia della società italiana è l’effetto inevitabile di tutta questa miseria mentale.

Copyright © 2014 Luigi Cocola. Tutti i diritti riservati.

Tag: , , , , , , , , , , , , , ,


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: