Il flop della propaganda mondialista contro Putin

La propaganda occidentale mondialista ha massacrato Vladimir Putin (e continua a farlo): eppure egli ha vinto il sondaggio del Time per scegliere la persona (uomo o donna) più “influential” del mondo nel 2015:

http://time.com/3820069/time-100-readers-poll-results/

Notare che l’inglese “influential” può essere tradotto in italiano in vari modi. Secondo Il Nuovo Ragazzini: influente, autorevole, potente, importante.

I primi cinque sono stati (nell’ordine): Putin, la cantante rap CL (della Corea del Sud), Lady Gaga, Rihanna e Taylor Swift.

Nei primi dieci, oltre Putin, soltanto il Dalai Lama, Malala Yousafzai (Nobel per la pace 2014) e il Papa (in quest’ordine) non appartengono al mondo dello spettacolo.

Più della meta dei voti (57,38%) sono arrivati dagli Stati Uniti d’America. Seguono il Canada e il Regno Unito (rispettivamente 5,54% e 4,55%).

Quindi Putin non è popolare soltanto in Russia.

C’è speranza per l’Occidente.

Copyright © 2015 Luigi Cocola. Tutti i diritti riservati.

Vladimir_Putin_-_2006

Kremlin.ru [CC BY 3.0], attraverso Wikimedia Commons

Tag: , , , , , , , , , , , ,


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: