Il cretinismo mondialista mostra i suoi frutti avvelenati

Dal Corriere della sera del 26 giugno 2015:

“Attacco globale del terrore nel secondo venerdì, il giorno sacro dell’Islam, del mese del Ramadan. A pochi giorni dall’invito, da parte dell’Isis, a trasformare il mese santo in un tempo di «calamità per gli infedeli». Colpite da attentati quattro nazioni, in tre diversi continenti: Somalia, Francia, Kuwait e, soprattutto, Tunisia, dove si sono registrati almeno 38 morti e 36 feriti , di cui 4 in «condizioni critiche» nella città di Sousse, o Susa, già colpita da un attacco kamikaze nel 2013. Le vittime sono state registrate prevalentemente tra i turisti stranieri. Unanimi lo sdegno e il cordoglio internazionali.”

http://www.corriere.it/esteri/15_giugno_26/tunisia-attacco-armato-contro-resort-turistico-sousse-c17e2d26-1bf6-11e5-a24d-298f280523ad.shtml

Ecco dove ci ha portato il cretinismo mondialista degli ultimi due presidenti degli Stati Uniti d’America, George W. Bush e Obama, che hanno distrutto le funzionali autocrazie laiche di Saddam e di Gheddafi (e fortemente delegittimato quella di Assad, che si è salvato unicamente grazie all’intervento di Putin).

E questo non è che l’inizio.

Solo le atomiche di Putin ci possono salvare da questi idioti.

Copyright © 2015 Luigi Cocola. Tutti i diritti riservati.

Annunci

Tag: , , , , , , , , , , , , , ,


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: