Elon Musk si cancella da Facebook, io non ne ho avuto bisogno

«Elon Musk ha cancellato le pagine di Tesla e di SpaceX da Facebook, aderendo così alla campagna per boicottare il social media di Mark Zuckerberg dopo lo scandalo sull’abuso dei dati di 50 milioni di utenti da parte di Cambridge Analytica. Il businessman visionario ha eliminato gli account da 2,5 milioni di follower l’uno raccogliendo la richiesta di un utente di abbracciare la protesta. “Cos’è Facebook?”, ha scritto ironicamente su Twitter, in risposta a Brian Acton, diventato miliardario vendendo Whatsapp proprio a Zuckerberg e che qualche giorno fa si è scagliato contro la società che lo ha reso ricco…

…L’elenco di coloro che hanno aderito va da uno dei primi investitori della rete sociale, Roger McNamee, secondo cui il social ha alterato le menti a colpi di disinformazione, fino a Sean Parker, presidente di Facebook agli esordi dell’azienda, che ha denunciato come i social media “approfittino delle vulnerabilità della psicologia umana” e creino dipendenza. L’ex manager Sandy Parakilas ha accusato Facebook di mancanza di controlli e gestione lassista. Il datagate che sta investendo Facebook, ha detto al Guardian, “poteva essere evitato”.»

https://www.ilfattoquotidiano.it/2018/03/23/cambridge-analytica-elon-musk-cancella-le-pagine-facebook-di-tesla-e-spacex/4247415/

Vedi anche qui:

«Il cofondatore di WhatsApp, Brian Acton, ha consigliato ai suoi follower su Twitter di cancellare Facebook. Lo ha scritto in un tweet piuttosto lapidario, che sembra essere collegato alle ultime notizie sul caso Cambridge Analytica, la società di analisi e marketing online che ha ottenuto e utilizzato una grande quantità di dati provenienti da Facebook, senza averne titolo. Nel suo tweet, Acton ha semplicemente scritto: “È il momento. #cancellafacebook”.»

https://www.ilpost.it/2018/03/21/brian-acton-cancellare-facebook/

E qui:

«Non è che la parola di Acton valga di più degli altri utenti, ma è chiaro che non può restare nascosto l’appello di uno che di social se ne intende, eccome. Così la rivolta digitale cresce e cerca di affondare il colosso di Mark Zuckerberg attraverso un altro social: Twitter. L’hashtag #DeleteFacebook (nelle ultime ore avanza anche #boycottfacebook) diventa un’arma per tutti coloro che vogliono colpire il cuore del servizio di rete sociale: “È giunto il momento di abbandonare Facebook”, ha scritto Acton sul suo profilo Twitter.»

http://www.rainews.it/dl/rainews/media/Cancellatevi-da-Facebook-parola-del-cofondatore-WhatsApp-che-lancia-hashtag-DeleteFacebook-a0b7bb04-e7a3-4e70-be46-21392b193a5d.html

Io non ho avuto bisogno di cancellarmi da Facebook: avevo un account a mio nome, che peraltro non usavo praticamente mai (perché mi censuravano i post di questo blog!), ma Facebook me lo ha chiuso di sua iniziativa un po’ di tempo fa (*).

Forse si erano adirati per quello che avevo scritto, vedi per esempio:

Facebook fa male? Finalmente ve ne siete accorti

https://luigicocola.wordpress.com/2017/12/17/facebook-fa-male-finalmente-ve-ne-siete-accorti/

Mark Zuckerberg è un pericolo per tutta l’umanità

https://luigicocola.wordpress.com/2017/08/02/mark-zuckerberg-e-un-pericolo-per-tutta-lumanita/

Mark Zuckerberg, la nuova reincarnazione di Cristo

https://luigicocola.wordpress.com/2017/06/24/mark-zuckerberg-la-nuova-reincarnazione-di-cristo/

Il delirio mondialista di Mark Zuckerberg

https://luigicocola.wordpress.com/2017/02/18/il-delirio-mondialista-di-mark-zuckerberg/

Confermato: Soros e Zuckerberg sono alleati

https://luigicocola.wordpress.com/2016/12/27/confermato-soros-e-zuckerberg-sono-alleati/

—————

(*) Ci sono attualmente su Facebook alcuni miei omonimi (con il mio stesso nome e cognome), non si tratta di me, attualmente io non ho su Facebook nessun account.

Copyright © 2018 Luigi Cocola. Tutti i diritti riservati.

Annunci

Tag: , , , , , , , , , , , , , , ,


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: