Archive for 30 maggio 2018

Gli errori di Mattarella secondo Scanzi e Cacciari

30 maggio 2018

Ecco cosa scrive Andrea Scanzi sul Fatto Quotidiano (29 maggio 2018):

Governo, il suicidio perfetto del mitologico Mattarella

«Tutti in piedi, perché siamo già dritti dritti dentro la leggenda. E’ tutto bellissimo. Domenica, quando Re Sergio ha preso a pretesto il vecchio trombone Savona facendolo passare per un Bakunin scavezzacollo, la cosa più bella era vedere i renziani e gli annessi cortigiani che esultavano, ovviamente ignari di qualsivoglia competenza costituzionale e del tutto sconnessi da qualsiasi analisi politica minima: “Ha salvato il paese”, “Ha salvato la democrazia”. Come no. E magari ha pure salvato la buonanima di stocazzo…

…Con il suo gesto costituzionalmente spericolato (lo dicono Onida e Villone, non proprio grillo-leghisti) e politicamente folle, il rutilante Mattarella ha regalato il paese proprio a chi detesta di più. Cioè i populisti. A partire dalla Lega. Che infatti, a giudicare dai sondaggi, è già a un passo dal 30% (a marzo non arrivava al 18).»

https://www.ilfattoquotidiano.it/2018/05/29/governo-il-suicidio-perfetto-del-mitologico-mattarella/4390874/

Ecco cosa dice Massimo Cacciari in un’intervista pubblicata su affaritaliani.it (29 maggio 2018):

Governo, “Mattarella? Un errore dopo l’altro. Che regalo a Salvini…”
Crisi politica e istituzionale. Massimo Cacciari ad Affaritaliani.it. L’intervista

«Come valuta il ruolo del Presidente Sergio Mattarella in tutta questa vicenda?
“Ha commesso un errore incredibile all’inizio e da lì in poi errori a catena”.

Qual è stato l’errore iniziale?
“Il Capo dello Stato avrebbe dovuto dare l’incarico a Salvini per formare il governo, così il leader della Lega sarebbe andato a sbattere. Poi sarebbe toccato a Di Maio, che anche lui andava a sbattere. E così dopo avrebbe potuto far nascere il governo di servizio, visto che il Pd non sentiva ragione e dalla sera del 4 marzo ha detto che non avrebbe appoggiato un esecutivo del M5S. Il risultato è quello di varare per la prima volta nell’Europa Occidentale un partito di massa di destra del 70%, quello che nascerà se Lega e 5 Stelle si metteranno insieme”.

Beh, potrebbero anche cambiare la Costituzione senza alcun problema nel prossimo Parlamento…
“Potranno fare quello che vogliono”.»

http://www.affaritaliani.it/politica/governo-mattarella-un-errore-dopo-l-altro-che-regalo-a-salvini-542891.html

Annunci

Gli ultimi sussulti del mostro globalista ferito a morte

30 maggio 2018

Il mondialismo (o globalismo, in inglese globalism, in francese mondialisme), questo mostro colossale nato dal rimbecillimento dell’intellighenzia occidentale degli ultimi tre secoli (a partire dalla filosofia politica di John Locke), è ferito a morte.

Stiamo assistendo ai suoi ultimi sussulti.

Perché parlo di John Locke? Perché lo state of nature che egli descrive in Two Treatises of Government è una mistificazione, mistificazione che nel corso dei secoli seguenti è diventata parte integrante del patrimonio culturale laico dell’Occidente e che quindi ho denominato “mistificazione di origine lockiana”, mistificazione secondo la quale la Ragione conduce inevitabilmente, ineluttabilmente, all’eliminazione dello Stato.

Per la mistificazione di origine lockiana, vedi qui:

https://luigicocola.wordpress.com/2017/04/02/il-mondialismo-e-il-nazionalismo-sono-il-prodotto-di-due-diverse-weltanschauung/

e qui:

https://luigicocola.wordpress.com/2017/05/11/joseph-stiglitz-racconta-menzogne-e-fa-propaganda-mondialista/

L’Unione Europea e l’euro sono il risultato finale di questa mistificazione di origine lockiana.

Per il rimbecillimento dell’intellighenzia occidentale degli ultimi tre secoli, vedi qui:

https://luigicocola.wordpress.com/2017/06/07/lo-spettacolare-e-stupefacente-rimbecillimento-dellintellighenzia-occidentale/

e qui:

https://luigicocola.wordpress.com/2014/05/03/siamo-in-mezzo-a-un-conflitto-mondiale-ma-nessuno-ne-parla/

Copyright © 2018 Luigi Cocola. Tutti i diritti riservati.