Archive for 4 dicembre 2019

I russi insistono nella contraddittorietà della loro politica estera

4 dicembre 2019

Leggo su Strategic Culture:

«“You said the word mother ‘can’t be replaced.’ It turns out, perhaps, it can,” Putin reminded delegates at a meeting of the Council for Interethnic Relations, a Kremlin advisory group. “In some countries, they now have ‘parent number one’ and ‘parent number two.’ I hope we never have that (in Russia).”…

…Indeed, Putin was referencing a law passed in France earlier this year that mandates schools refrain from using ‘mother’ and ‘father,’ substituting it for ‘parent 1’ and ‘parent 2’ in an effort to accommodate passage of a 2013 same-sex marriage law.»

www.strategic-culture.org/news/2019/12/04/from-russia-with-sense-putin-says-nyet-to-pc-radicals-replacing-mothers-and-fathers/

Ma se Vladimir Putin inorridisce (giustamente) di fronte alla evidentissima volontà dei globalisti di distruggere la famiglia (che altro non è che volontà di suicidio), perché mai egli vuole sostenere l’Unione Europea?

È assurdo pensare che l’Unione Europea non c’entri nulla con il globalismo: sono la stessa identica cosa.

E infatti originano storicamente dalla stessa identica persona: Henri de Saint-Simon (1760-1825), il quale teorizzò all’inizio dell’Ottocento sia la sostituzione dello Stato con la tecnocrazia (i tecnocrati di Bruxelles!), sia ciò che venne poi chiamato con il termine di “Unione Europea”.

Il territorio europeo è il territorio che i globalisti intendono liberare dallo Stato (sostituendolo con la tecnocrazia), per poi estendere tale territorio privo di Stato a tutto il mondo (sì, anche alla Russia).

È impossibile accettare l’Unione Europea e rigettare il globalismo.

I russi vogliono l’impossibile.

Copyright © 2019 Luigi Cocola. Tutti i diritti riservati.

 


 

N.B.: tutti i post del mio blog, Blog di Luigi Cocola – Per un nuovo Risorgimento, sono raccolti in libri cartacei in vendita qui:

http://www.lulu.com/spotlight/LuigiCocola

Se volete farmi una donazione, lo potete fare per mezzo di PayPal, indicando:

Luigi Cocola

dottluigicocola11@gmail.com