COVID-19: terapia precoce domiciliare vs. vaccini, cioè medicina vera vs. medicina politica

Andrea Stramezzi in una nuova intervista:

«Cosa può dire nello specifico riguardo le terapie domiciliari sul covid?

Per quanto riguarda le terapie domiciliari, sappiamo che la terapia esiste e che funziona, e non sono solo io a dirlo con i miei 800 pazienti curati, lo so da almeno 500 colleghi con cui ho parlato che ormai utilizzano lo stesso tipo di farmaci.

Utilizzate tutti gli stessi farmaci?

Chiaramente vi possono essere delle piccole variazioni perché ogni caso è a sé stante. Non si può dare una terapia standard per tutti, quello che però voglio dire è che la cura esiste.

Perché non viene detto?

Semplicemente perché l’articolo 4 di una legge dell’Unione Europea del 2006 ha permesso all’Ema, in deroga a tutti i regolamenti sui nuovi farmaci, sulle sperimentazioni e così via, di mettere in commercio, o per meglio dire di autorizzare provvisoriamente, un farmaco anche se è ancora in fase sperimentale, solo nel caso in cui non esista una terapia efficace per la malattia e per questo nessun governo europeo che ha impostato tutta la campagna vaccinale accetterà mai il concetto che esiste una terapia efficace [il corsivo è mio].

Per quale motivo?

Perché nel momento in cui un ministro della salute o una sentenza definitiva di un tribunale di uno dei Paesi Europei sancisce che la terapia esiste ed è efficace, immediatamente tutti i vaccini diventerebbero fuori legge, e dovrebbero bloccare la campagna vaccinale [il corsivo è mio].

Cosa può dire riguardo a quello che viene consigliato dal Governo e dal Comitato Scientifico, ovvero la vigile attesa e il paracetamolo?

Posso dire che il paracetamolo non è un antinfiammatorio ma è un farmaco che abbassa i livelli di glutatione con la conseguenza che riduce le difese dell’organismo, quindi è una cosa molto importante da precisare. Per cui, detto questo, è sbagliato come concetto già per conto suo. Riguardo la vigile attesa invece, si può dire che non abbia senso.

Per quale motivo?

La vigile attesa non ha senso visto che non esiste nessuna malattia in cui i medici consiglino di aspettare che diventi grave per poi essere ricoverati, e questo discorso vale sia che si parli di un tumore, sia che si parli di un problema cardiaco o di qualsiasi altra malattia. Come medico posso dire che questo è inammissibile, tanto è vero che io ho fatto ricorso al Tar del Lazio insieme ad altri tre colleghi e l’abbiamo vinto, poi, il Ministero e l’Aifa hanno a loro volta fatto opposizione davanti al Consiglio di Stato che ha dato loro ragione, ma attenzione, la sentenza del Consiglio di Stato che ci ha dato torto comunque prende una parte della sentenza favorevole del Tar del Lazio, perché dice che: “in scienza e coscienza un medico ha comunque il diritto e il dovere di curare come vuole a seconda del suo paziente” [il corsivo è mio]. Quindi, diciamo che tachipirina e vigile attesa non è vincolante, è l’indicazione che da il Ministero e se ne assume le sue responsabilità, ma non è vincolante…

A suo avviso qual è la migliore strategia da adottare per contrastare il virus?

Secondo me la strategia migliore sarebbe quella di fare una terapia precoce ai malati invece che tentare di ottenere un’immunità di gregge che di fatto non ci sarà mai, basta guardare i dati della Gran Bretagna, della Finlandia, di Israele, i Paesi dove ci sono stati molti vaccinati e nei quali adesso la situazione è degenerata. Da questo, infatti, si capisce che con un virus a Rna di questo tipo si avranno sempre molte mutazioni, e di conseguenza non si potrà ottenere un’immunità di gregge, quindi o continuiamo a vaccinare ogni mese le persone, con tutti gli eventuali effetti collaterali, o per meglio dire effetti avversi che già conosciamo, oppure, ed è ovvio che è la soluzione migliore, si curano i pazienti. Se fossero tutti curati probabilmente non morirebbe nessuno, e a questo punto avremmo risolto questo grosso problema che stiamo portando avanti e che continueremo a portarci avanti chissà per quanto tempo. Poi va precisato che tutti i medici sanno, perché è presente nei libri di microbiologia e di malattie infettive, che durante una pandemia non si deve vaccinare la popolazione, perché in questo modo si permette lo sviluppo delle varianti [il corsivo è mio].

Cosa può dirci sulla variante Delta causata dai non vaccinati, secondo quanto riportato dal prof. Bassetti?

Che è proprio il contrario, come ha scritto mesi fa il Prof. Garavelli, una campagna di vaccinazione non andrebbe mai fatta durante una pandemia, poiché seleziona le varianti. La buona novella è che i pazienti con la Delta, o con qualsiasi altra variante, rispondono ugualmente bene alla terapia [il corsivo è mio].» (1)

Raccomando caldamente di leggere l’intervista integrale sul sito sledet.com.

È giustissimo tutto quanto detto sopra da Andrea Stramezzi, che è poi, più o meno, ciò che sostiene in Francia Didier Raoult, un insigne scienziato che ha attualmente un H-index di ben 192 (2), e che sostengono in USA: Vladimir Zelenko (3), America’s Frontline Doctors (AFLDS), fondata da Simone Gold (4), Association of American Physicians and Surgeons (AAPS), che esiste dal 1943 (“Since 1943, AAPS has been dedicated to the highest ethical standards of the Oath of Hippocrates and to preserving the sanctity of the patient-physician relationship and the practice of private medicine.”) (5), Front Line COVID-19 Critical Care Alliance (FLCCC Alliance) (6), Peter McCullough (7), Harvey Risch (8), ecc. ecc.

Voglio qui sottolineare che sia la Russia che la Cina ignorano volutamente tutto ciò, visto che sostengono completamente lo stratagemma della pandemia COVID-19 (con relativi vaccini) inventato dalla élite globalista occidentale per attuare il Nuovo Ordine Mondiale (9), sostengono cioè la medicina politica invece che la medicina vera.

Addirittura Vladimir Putin ha detto recentemente che si è fatto somministrare egli stesso il vaccino russo anticovid Sputnik V:

«I hope that the majority of our people understand that when I say that I have taken the jab this is indeed so. I believe that cheating is unacceptable at this level [il neretto è mio].

As for me, when I got the shot back in February, there were only two vaccines available commercially: EpiVacCorona from the Vektor Centre in Novosibirsk and Sputnik V, as you know. Both vaccines are good. The third one was barely created then and was not available commercially at the time.

Of course, I could have taken any of them. But, strange as it may seem to some people, I did not even consult the doctors. I just looked at what shots my acquaintances had received [il neretto è mio]. As I said, both vaccines are good and modern. The one from the Vektor Centre is wholly synthetic and, as they say, more advanced. But as I could see from the example of my acquaintances – maybe I should not say this, but I nevertheless want to explain my reasoning – the duration of effect of the Vektor vaccine is a bit shorter, although it has other advantages, such as the absence of any side effects at all, specifically fever or any other side effects. But I believed that I needed to be protected for as long as possible, and so I chose to be vaccinated with Sputnik V, especially considering that the military are getting vaccinated with Sputnik V, and I am their Supreme Commander, after all [il neretto è mio].» (10)

Questa è medicina politica: infatti Putin arriva a dire che nemmeno consultò i medici!

Altro che le incredibili menzogne (cfr. 11) della propaganda putiniana!

———

1) Terapia domiciliare Covid: intervista al prof. Andrea Stramezzi

9 luglio 2021

sledet.com/terapia-domiciliare-covid-intervista-al-prof-andrea-stramezzi/

2) Didier Raoult – Google Scholar

data di consultazione: 11 luglio 2021

scholar.google.fr/citations?user=n8EF_6kAAAAJ

3) Vladimir Zelenko

vladimirzelenkomd.com/

4) America’s Frontline Doctors (AFLDS)

americasfrontlinedoctors.org/about-us/mission-statement/

5) Association of American Physicians and Surgeons (AAPS)

aapsonline.org/

6) Front Line COVID-19 Critical Care Alliance (FLCCC Alliance)

covid19criticalcare.com/about/the-flccc-alliance-story/

7) Peter McCullough

www.cardiometabolichealth.org/peter-mccullough.html

8) Harvey Risch

medicine.yale.edu/profile/harvey_risch/

9) La pandemia COVID-19 è uno stratagemma della élite globalista occidentale per attuare la seconda fase del programma politico del Conte Henri de Saint-Simon
La mia analisi della situazione politica internazionale attuale (25 maggio 2021)
Il ruolo molto ambiguo delle élites russa e cinese

25 maggio 2021

luigicocola.wordpress.com/2021/05/25/la-pandemia-covid-19-e-uno-stratagemma-della-elite-globalista-occidentale-per-attuare-la-seconda-fase-del-programma-politico-del-conte-henri-de-saint-simon/

10) Direct Line with Vladimir Putin

June 30, 2021

en.kremlin.ru/events/president/transcripts/65973

11) Le incredibili menzogne della propaganda putiniana

25 giugno 2021

luigicocola.wordpress.com/2021/06/25/le-incredibili-menzogne-della-propaganda-putiniana/

Tutti i link sono stati verificati in data odierna.

Copyright © 2021 Luigi Cocola. Tutti i diritti riservati.

Tag: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: