Posts Tagged ‘adriano celentano’

Anche “il Re degli Ignoranti” si accorge che non c’è lo Stato

11 aprile 2015

Che Adriano Celentano si autodefinisca “il Re degli Ignoranti” è cosa nota:

http://www.acfans.it/blog/news-e-segnalazioni/celentano-laurea-no-grazie-sono-il-re-degli-ignoranti/

Ebbene anche lui, adesso, si è accorto che in Italia manca lo Stato:

“Adriano Celentano scrive al governo attraverso il suo blog e prende spunto dalla strage di giovedì mattina nel Palazzo di Giustizia di Milano. «Ciao GOVERNO, scusa se ti rompo — è l’incipit della lettera —, è che non so con chi parlare, forse non te l’hanno detto: ma ieri un signore è entrato nel tribunale di Milano e ha ucciso tre persone, più due feriti di cui uno in modo grave». Il «molleggiato» prosegue con «Ma perché l’avete fatto entrare?!?”

“E aggiunge: «Tu non hai idea di come io mi senta in questo momento. È come se improvvisamente fossi inghiottito da un desolante «STATO» di abbandono e non so più chi sei, cosa fai e perché sei lì dove sei ADESSO. Non pretendo che tu mi difenda, in fondo non sono che un cittadino, lo so, ma almeno avvisami quando inviti qualcuno che vuole uccidere la gente».”

http://milano.corriere.it/notizie/cronaca/15_aprile_10/celentano-governo-che-serve-progresso-se-poi-ti-uccidono-30ea315c-df69-11e4-9755-7346caf2920e.shtml

Celentano ha, come tutti sanno, una spiccata tendenza a predicare la propria fede cristiana.

E una sua (peraltro bellissima) canzone, Mondo in mi 7a, esprime pienamente quelle aspettative millenaristiche cristiane che sono alla base dei tentativi di suicidio dell’Occidente:

“E se noi,
tutti insieme
in un clan, ci uniremo,
cambierà questo mondo
se noi daremo
una mano a chi ha più bisogno,
ci sarà solo amore,
solo amore,
ci sarà solo amore…”

Del resto, anche l’altrettanto bella Imagine di John Lennon è un esempio di millenarismo cristiano.

Per un approfondimento vedi qui:

https://luigicocola.wordpress.com/2015/03/05/il-millenarismo-e-un-meme-egoista/

Non pretendo certo che Celentano sappia che la mancanza dello Stato, l’istituzione politica che protegge la comunità dai micidiali pericoli rappresentati dall’aggressione di stranieri e dai torti reciproci (per usare le parole di Hobbes), è causata proprio dal Cristianesimo, o più precisamente da un suo effetto perverso, da un suo “side effect”: il millenarismo.

Celentano fa il cantante (e lo fa in modo eccellente): quindi non è tenuto a sapere di queste cose.

Altri invece (gli intellettuali italiani intendo) sono tenuti a saperle: ma fanno malissimo il loro lavoro.

Su di loro ricade la colpa della mancanza dello Stato.

E quindi anche il sangue delle persone uccise giorni fa a Milano, da un criminale che lo Stato italiano non ha potuto fermare, perché è ormai ridotto ai minimi termini, perché è ormai praticamente inesistente.

Copyright © 2015 Luigi Cocola. Tutti i diritti riservati.

Annunci