Posts Tagged ‘bill emmott predicatore protestante’

La proiezione a Roma di “Girlfriend in a Coma” viene rimandata

2 febbraio 2013

Dal Corriere della Sera di ieri:

Bloccato il film di Emmott sul declino italiano

Il Maxxi fa slittare la proiezione: «Ordini del ministero, si tratta di contenuti politici». Ma il Mibac smentisce

Il film di Bill Emmot sul declino dell’Italia non verrà proiettato al Maxxi di Roma il prossimo 13 febbraio. Almeno non fino alle elezioni. Il Museo nazionale delle arti del XXI secolo ha citato «ferree disposizioni» del Ministero delle Attività Culturali da cui dipende per motivare lo slittamento della proiezione (ma il ministero in serata ha smentito, affermando che la decisione del Maxxi è stata autonoma). I vertici del museo hanno comunicato agli organizzatori dell’anteprima italiana di Girlfriend in a Coma, realizzato dal giornalista inglese con Annalisa Piras, di essere «costretti» a differire la proiezione a una data successiva al 24-25 febbraio.

LA MOTIVAZIONE – Nella nota pervenuta alla produzione del film, si legge testualmente: «Disposizioni della Presidente della Fondazione, che si fanno interpreti delle indicazioni assai rigorose dateci dal ministero – socio unico della Fondazione ed Autorità Vigilante sul nostro operato – non ci consentono di ospitare nello spazio del museo qualunque iniziativa che possa essere letta secondo connotazioni politiche, nell’imminenza della competizione elettorale».

IL MIBAC SMENTISCE – In serata, con una nota, il ministero per i Beni e le attività culturali ha sottolineato di non aver dato disposizioni in merito alla proiezione del documentario all’auditorium del MAXXI di Roma. «Il Maxxi – si precisa – è una fondazione di diritto privato le cui decisioni sono assunte dagli organi competenti».”

http://www.corriere.it/spettacoli/13_febbraio_01/emmott-film-slitta_e70d6004-6c92-11e2-9729-7dce41528d1f.shtml

Il Ministero per i Beni e le Attività Culturali (MiBAC) è guidato attualmente da Lorenzo Ornaghi, Ministro del governo Monti.

La Presidente della Fondazione MAXXI è Giovanna Melandri.

Avevo scritto del film qui:

https://luigicocola.wordpress.com/2013/01/14/come-lex-direttore-della-rivista-the-economist-vede-litalia-e-come-la-vedo-io/

e qui:

https://luigicocola.wordpress.com/2013/01/28/bill-emmott-litalia-e-le-diagnosi-puerili/

e qui:

https://luigicocola.wordpress.com/2013/01/30/bill-emmott-corregge-il-sito-girlfriendinacoma-eu/

Copyright © 2013 Luigi Cocola. Tutti i diritti riservati.

Annunci

Bill Emmott corregge il sito girlfriendinacoma.eu

30 gennaio 2013

Forse colpito dalla mia accusa di essere niente altro che “un predicatore protestante”, Bill Emmott, l’ex direttore della rivista “The Economist”, corregge la home del sito http://girlfriendinacoma.eu/?lang=it .

Infatti nei miei precedenti post avevo scritto:

«…nella home del sito dedicato al film, girlfriendinacoma.eu, è scritto addirittura: “Ora tocca a voi denunciare i peccatori”…»

https://luigicocola.wordpress.com/2013/01/28/bill-emmott-litalia-e-le-diagnosi-puerili/

e

«…tanto che nella home del sito è scritto addirittura: “Ora tocca a voi denunciare i peccatori”…»

https://luigicocola.wordpress.com/2013/01/14/come-lex-direttore-della-rivista-the-economist-vede-litalia-e-come-la-vedo-io/

Ecco la foto della home del sito com’era prima (presa il 29/01/2013 alle 22.19 dalla copia cache di Google visualizzata il 15 gen 2013 13:59:46 GMT) e la foto della home del sito com’è adesso (presa il 29/01/2013 alle 22.28):

girlfriendinacoma1

girlfriendinacoma2

 

P.S.: cliccate sulle foto per ingrandirle.

Bill Emmott, l’Italia e le diagnosi puerili

28 gennaio 2013

Leggo su affaritaliani.it:

«Il 13 febbraio al “MAXXI” di Roma ci sarà la prima proiezione italiana di “Girlfriend in a Coma”, il documentario di Bill Emmott e Annalisa Piras sul declino – forse terminale – del Paese.»

«Emmott commenta: “Gli italiani stessi forse non se ne rendono conto, ma il loro è un Paese chiave per tutto l’Occidente – per certi versi ne definisce l’anima – e il collasso visibilmente in corso è una tragedia che pagheremo tutti, nei decenni e forse nei secoli”.»

http://affaritaliani.libero.it/politica/nelle-sale-un-docufilm-contro-berlusconi280113.html

Ho già scritto di Emmott e del suo film qui:

https://luigicocola.wordpress.com/2013/01/14/come-lex-direttore-della-rivista-the-economist-vede-litalia-e-come-la-vedo-io/

L’ex direttore della rivista “The Economist” provoca sempre in me grande stupore: come è mai possibile dirigere per molti anni (dal 1993 al 2006) quella che è considerata da tutti una delle più famose e autorevoli riviste d’economia del mondo e avere una visione così puerile della cosiddetta “anomalia italiana”?

Come è mai possibile pensare che sia solo una questione di peccati e di peccatori (nella home del sito dedicato al film, girlfriendinacoma.eu, è scritto addirittura: “Ora tocca a voi denunciare i peccatori”)?

Mr. Emmott, ma cos’è lei, un predicatore protestante?

Una volta, molto tempo fa, trovandomi a Londra, andai ad Hyde Park, dove chiunque, com’è noto, può liberamente arringare gli astanti sugli argomenti più disparati e strampalati.

C’era, fra gli altri, un signore di mezz’età che predicava rumorosamente contro i peccati del mondo e il suo ritornello era un “The Loooord…” urlato all’incirca come usano fare i cronisti di calcio sudamericani quando viene segnato un gol.

Bill Emmott mi ricorda molto quell’invasato di tanti anni fa ad Hyde Park.

Per approfondire vedi qui:

https://luigicocola.wordpress.com/2012/11/02/e-sbagliato-spiegare-i-difetti-della-societa-italiana-in-termini-di-questione-morale/

Copyright © 2013 Luigi Cocola. Tutti i diritti riservati.