Posts Tagged ‘ida magli’

Rassegnatevi, la Chiesa di Roma è contro lo Stato

16 luglio 2016

C’è chi ha l’assurda convinzione che la Chiesa di Roma sia dalla parte dello Stato e segnatamente da quella dello Stato italiano.

Ma questo significa non capire assolutamente nulla della storia.

Lo Stato italiano nacque contro la volontà della Chiesa di Roma.

Gli Stati europei tutti nacquero contro la volontà della Chiesa di Roma.

La fortuna del popolo inglese (attestata dal fatto che oggi l’inglese è la lingua internazionale) è dovuta a Enrico VIII, che ebbe il coraggio di attuare lo scisma anglicano, introducendo in Occidente il cesaropapismo inventato da Costantino il Grande.

Così gli inglesi sono indubbiamente il popolo più riuscito dell’Occidente.

All’estremo opposto, senza quel miracolo inaspettato che fu Napoleone I, «un popolo di larve e di morti», come Giuseppe Prezzolini definì il popolo italiano, forse non sarebbe mai arrivato all’Unità d’Italia.

Ritornando ai giorni nostri, è vero che Papa Bergoglio ha provocato uno strappo nella tradizione plurisecolare della Chiesa di Roma di rifiutare il millenarismo, come ho scritto qui:

https://luigicocola.wordpress.com/2016/06/07/svelare-la-verita/

Ma egli rappresenta soltanto lo stadio finale di un lungo processo.

Papa Wojtyła, per esempio, invocò il Nuovo Ordine Mondiale, come riportato in un articolo di John Hooper intitolato Pope calls for a new world order e pubblicato il 2 gennaio 2004 sul Guardian:

«Pope John Paul II launched one of the most important diplomatic initiatives of his long papacy yesterday when he called for a new international order to replace the one that emerged from the second world war.»

https://www.theguardian.com/world/2004/jan/02/catholicism.religion

Così Ida Magli l’accusò di essere massone e Maurizio Blondet di essere ebreo, come ho già scritto qui:

https://luigicocola.wordpress.com/2016/06/09/lebraismo-e-la-massoneria-sono-i-capri-espiatori-del-mondialismo/

Macché massone, macché ebreo, era niente di più e niente di meno che il Papa, il capo della Chiesa di Roma.

È vano e ridicolo cercare capri espiatori del mondialismo, come la massoneria e l’ebraismo.

È ancora peggio ricorrere a idee deliranti come il satanismo, vedi qui dove Maurizio Blondet scambia per satanismo del Nuovo Ordine Mondiale una leggenda locale svizzera:

http://www.maurizioblondet.it/gottardo-consacrato-satana/

https://it.wikipedia.org/wiki/Sch%C3%B6llenen

Oltretutto il satanismo mal s’accorda con la massoneria e l’ebraismo.

Rassegnatevi, la Chiesa di Roma è contro lo Stato.

Copyright © 2016 Luigi Cocola. Tutti i diritti riservati.

L’Ebraismo e la massoneria sono i capri espiatori del mondialismo

9 giugno 2016

Nella mia analisi del mondialismo (in inglese globalism, in francese mondialisme) ho indicato la sua origine nel Cristianesimo, dal quale originano tutte le ideologie antistato (teoria unificata delle ideologie antistato):

https://luigicocola.wordpress.com/2016/06/07/svelare-la-verita/

https://luigicocola.wordpress.com/2016/05/11/discolparsi-incolpando-altri/

https://luigicocola.wordpress.com/2015/12/19/le-sciocchezze-che-si-scrivono-sul-mondialismo/

Sono molto diffuse (sia in Italia che all’estero) false analisi del mondialismo basate sullo strumento del capro espiatorio.

Gli usuali capri espiatori del mondialismo sono l’Ebraismo e la massoneria.

Per quanto riguarda l’Ebraismo:

https://luigicocola.wordpress.com/2016/05/26/il-conflitto-interno-ebraico/

https://luigicocola.wordpress.com/2016/04/14/il-ruolo-degli-ebrei-nel-mondialismo/

Per quanto riguarda la massoneria:

https://luigicocola.wordpress.com/2016/04/09/il-mondialismo-e-la-massoneria/

Ida Magli, per esempio, mise in relazione le politiche di immigrazione senza restrizioni con la “…massoneria mondialista…” e affermò (partendo da una narrazione ipocrita del Cristianesimo) che Papa Wojtyła (*) “…apparteneva, volente o no, questo non lo so, non sono in grado di dirlo, alla Massoneria Mondiale…”:

https://www.youtube.com/watch?v=YN3YDr6GEeU

https://luigicocola.wordpress.com/2012/09/03/ma-davvero-papa-wojtyla-era-massone/

E Maurizio Blondet affermò che Papa Wojtyła era ebreo:

https://luigicocola.wordpress.com/2015/04/21/tre-pezzi-facili-da-confutare/

—————

(*) “Nel 1998 Papa Wojtyla affermava che «accogliere l’altro non è per il credente soltanto filantropia o naturale attenzione al proprio simile. È molto di più, perché in ogni essere umano egli sa di incontrare Cristo, che attende di essere amato e servito nei fratelli, specialmente nei più poveri e bisognosi». Un anno dopo faceva notare come «la Chiesa è per sua natura solidale con il mondo dei migranti, i quali con la loro varietà di lingue, razze, culture e costumi, le ricordano la sua condizione di popolo pellegrinante da ogni parte della terra verso la Patria definitiva. Questa prospettiva aiuta i cristiani ad abbandonare ogni logica nazionalistica ed a sottrarsi agli angusti schematismi ideologici». Infatti, «la cattolicità non si manifesta solamente nella comunione fraterna dei battezzati, ma si esprime anche nell’ospitalità assicurata allo straniero, quale che sia la sua appartenenza religiosa».”

http://www.lastampa.it/2016/05/10/vaticaninsider/ita/vaticano/immigrati-cos-la-polonia-seppellisce-giovanni-paolo-ii-JZiDAIYmmmn2B2KTvVYamO/pagina.html

Copyright © 2016 Luigi Cocola. Tutti i diritti riservati.

Comprendere l’origine del disastro italiano e del disastro europeo

28 febbraio 2014

Purtroppo le disastrose realtà in cui viviamo, ossia il disastro italiano (che si può anche definire l’anomalia italiana) e il disastro europeo, non hanno un’origine d’immediata e semplice comprensione.

C’è chi marxianamente ne dà un’interpretazione basata sull’economia, c’è chi farnetica di complotti demo-pluto-giudaico-massonici, c’è chi, con maggiore creatività, pensa a complotti satanisti (vedi a questo proposito Wikipedia alla voce Teoria del complotto del Nuovo Ordine Mondiale, data odierna), ecc. ecc.

Fra tutti giganteggia David Icke, secondo il quale ci sarebbe un complotto mondiale ordito da esseri alieni, i rettiliani, che possono prendere all’occorrenza forma umana.

E stupisce che alcuni, come Ida Magli, prendano talmente sul serio le idee deliranti di Icke, da citarlo più volte nelle loro opere (vedi ad esempio Ida Magli, La dittatura europea, Rizzoli, 2011, pag. 153, pag. 179, pag. 199 e pag. 201).

Personalmente, da tempo ho proposto un’interpretazione basata sulla scienza politica.

Tale interpretazione permette, fra l’altro, di spiegare un elemento che nessuno riesce a spiegare in modo adeguato: il perché le sinistre europee, compresa quella italiana, siano compattamente e fanaticamente favorevoli all’euro, il quale, come tutti ormai hanno capito, impoverisce il popolo.

Vedi qui:

https://luigicocola.wordpress.com/2012/08/09/gli-economisti-non-comprendono-perche-in-europa-si-voglia-eliminare-lo-stato/

e qui:

https://luigicocola.wordpress.com/2013/09/25/lennesima-dimostrazione-che-gli-economisti-non-capiscono-cose-leuropeismo-lunione-europea-e-leuro/

Innanzitutto occorre comprendere che c’è un elemento comune alla base del disastro italiano (assai antico) e del disastro europeo (assai recente).

È la mancanza dello Stato.

La teoria dello Stato, e cito a questo proposito Machiavelli, Hobbes, Weber, Kelsen e Bobbio, ci indica che lo Stato è l’istituzione politica che ha lo scopo di gestire il potere della forza fisica.

Secondo Bertrand Russell “i tre principali tipi di potere” sono: il potere della forza fisica, il potere economico e il potere della propaganda (Bertrand Russell, Bertrand Russell dice la sua, Longanesi, 1968, pagg. 93-94).

Dato che il potere della forza fisica è ineliminabile, lo Stato è necessario.

La domanda quindi è: perché c’è mancanza dello Stato sia nel disastro italiano che nel disastro europeo?

La mia risposta è che la causa di tale mancanza si trova nel Cristianesimo.

È dal Cristianesimo che bisogna partire per dare una spiegazione razionale, ossia basata sulla Ragione, al disastro italiano e al disastro europeo.

Ed è quello che ho fatto nei miei due saggi e nei post di questo blog.

I miei due saggi sono:

Il leviatano senza spada – Una teoria del popolo italiano e del Cristianesimo

Le nuove forme dell’utopia: europeismo e multiculturalismo – Come e perché l’Occidente cerca ripetutamente di suicidarsi

Vedi anche qui:

https://luigicocola.wordpress.com/2014/01/10/il-compromesso-tra-forza-e-caritas/

e qui:

https://luigicocola.wordpress.com/2014/01/27/quale-sara-il-futuro-delloccidente/

e qui:

https://luigicocola.wordpress.com/2014/02/14/linternazionalismo-di-rockefeller-e-un-millenarismo/

Copyright © 2014 Luigi Cocola. Tutti i diritti riservati.

Ma davvero Papa Wojtyła era massone?

3 settembre 2012

C’è chi, per tentare di dare una spiegazione alle politiche di immigrazione senza restrizioni, arriva ad affermare che Papa Wojtyła “…apparteneva, volente o no, questo non lo so, non sono in grado di dirlo, alla Massoneria Mondiale…”.
Testuale.
Se non ci credete:

“Ida Magli su reale motivazione dell’immigrazione di massa”

http://www.youtube.com/watch?v=YN3YDr6GEeU

Ho scritto sulle politiche di immigrazione senza restrizioni (fornendo una spiegazione razionale!) qui:

https://luigicocola.wordpress.com/2012/07/15/multiculturalismo-razzismo-e-politiche-di-immigrazione/

Ida Magli non è nuova ad affermazioni stravaganti.

Per esempio, a sostegno delle proprie tesi, cita più volte David Icke nel suo libro “La dittatura europea” (Ida Magli, 2011, Rizzoli, pag. 153, pag. 179, pag. 199 e pag. 201).

Chi è David Icke?
È un ex “telecronista calcistico” della BBC, diventato poi famoso in tutto in il mondo per la sua teoria che la Terra sia in realtà governata dai rettiliani, ovvero rettili extraterrestri, i quali, ad libitum, possono assumere sembianze umane.

“Il gruppo rettiliano secondo Icke comprenderebbe molti personaggi importanti e in pratica ogni leader mondiale, dalla defunta Regina madre inglese a George H.W. Bush, Bill Clinton, Harold Wilson, Tony Blair, e persino Bob Hope…

…I personaggi-rettiliani, secondo Icke sarebbero dediti a sacrifici umani, avidi di sangue umano e di violenze carnali su dei minorenni e manipolerebbero la gente con riti satanisti e con l’ingegneria sociale.”

http://it.wikipedia.org/wiki/David_Icke

Ora, basarsi sui libri di Icke per sostenere le proprie tesi, per non parlare dell’idea che Papa Wojtyła fosse massone (idea non suffragata da alcuna prova), significa far precipitare nel ridicolo le critiche (sacrosante) all’europeismo.

E spiace che persone attendibili come Alberto Bagnai prendano sul serio Ida Magli.
Vedi infatti:

«La prima è l’abilità della Magli nel non farsi confinare nel ruolo della stralunata incompetente. Era il mio timore: quando ho sentito che c’era lei in trasmissione, ho pensato: “eccone un’altra che va a fare la Benetazzo o la Donald o la Loretta di turno (I want to be an economist!), per screditare la linea del buon senso…”. E invece no, qui siamo su un altro pianeta, qui c’è “peso”, c’è cultura. Che poi è quella cosa per la quale siete qui invece che da un’altra parte.»

http://goofynomics.blogspot.it/2012/05/ida-magli-28-minuti.html

Copyright © 2012 Luigi Cocola. Tutti i diritti riservati.