Posts Tagged ‘obama si è chiuso in un fortino’

I’m not the only one…

21 giugno 2013

Il 15 giugno ho scritto un post piuttosto critico su Obama e internet (e, si badi bene, sono sempre stato filoamericano).

In esso, fra l’altro, ho affermato:

“Ma il punto nodale della situazione non è la legittimità della ragion di Stato, bensì il fatto, evidentissimo, che ormai la posizione di Obama è difensiva. Egli si è chiuso in un fortino. Altro che visione! Altro che sogno!”

https://luigicocola.wordpress.com/2013/06/15/loccidente-sta-cercando-di-suicidarsi-e-obama-si-e-chiuso-in-un-fortino/

Ebbene, non sono il solo ad affermare che Obama manca di visione.

Ecco cosa scrive Vittorio Emanuele Parsi nel suo articolo sul Sole24ore, intitolato Dalla Cina alla Siria Obama vacilla:

“Tornano così ad accendersi le critiche nei confronti del carattere autoritario del presidente e ci si interroga nuovamente sulla qualità della sua leadership, o perlomeno sui suoi risultati, soprattutto in campo internazionale…

…Il quadro che ne esce è quello di un leader debole, confuso, a corto di vision: l’esatto opposto di quanto aveva promesso nel 2008.”

http://www.ilsole24ore.com/art/notizie/2013-06-15/dalla-cina-siria-obama-081329.shtml?uuid=AbDCiC5H

Copyright © 2013 Luigi Cocola. Tutti i diritti riservati.

Annunci

L’Occidente sta cercando di suicidarsi e Obama si è chiuso in un fortino

15 giugno 2013

Non sarò certo io a negare la legittimità della ragion di Stato. Mi riferisco alle misure prese da Obama nel campo della privacy di internet, misure che sono state vivacemente criticate, vedi ad esempio qui:

http://www.huffingtonpost.it/2013/06/07/usa-spiati-i-giganti-del-web-barack-obama_n_3400806.html

e qui:

http://www.huffingtonpost.com/2013/06/06/nsa-prism-data-mining_n_3399310.html

Ma il punto nodale della situazione non è la legittimità della ragion di Stato, bensì il fatto, evidentissimo, che ormai la posizione di Obama è difensiva. Egli si è chiuso in un fortino. Altro che visione! Altro che sogno!

Perché Obama è arrivato a questo punto? A mio giudizio questo è il risultato obbligato di una totale mancanza di comprensione della vera natura dell’europeismo e del multiculturalismo, temi sui quali, più di un anno fa, ho scritto un saggio di scienza politica: Le nuove forme dell’utopia: europeismo e multiculturalismo – Come e perché l’Occidente cerca ripetutamente di suicidarsi.

Vedi qui:

https://luigicocola.wordpress.com/2012/09/21/per-capire-il-disastro-europeo-e-il-disastro-italiano/

e anche qui:

https://luigicocola.wordpress.com/2013/01/27/gli-usa-non-capiscono-che-cosa-stia-succedendo-in-europa/

Insomma, l’Occidente sta cercando di suicidarsi e il suo campione, gli USA, si è chiuso in un fortino.

Come scrisse John Ruskin: “Quality is never an accident; it is always the result of intelligent effort”.

Un “effort” da solo non serve a nulla. Così le misure prese da Obama nel campo della privacy di internet non daranno alcun risultato utile.

Forse pretendo troppo da Obama: pretendo infatti ciò che non mi sarei mai sognato di pretendere da George W. Bush. Ma non è colpa mia che Obama sia arrivato alla presidenza degli USA in un momento storico così tragico. Lui è l’uomo sul campo, suoi sono gli onori e gli oneri.

Copyright © 2013 Luigi Cocola. Tutti i diritti riservati.