Posts Tagged ‘partito comunista italiano’

Da cattocomunisti a cattomondialisti

21 aprile 2016

C’è chi scrive della mutazione del Partito Comunista Italiano, PCI, a partito mondialista italiano (mutazione che iniziò nel maggio del 1989, quando Achille Occhetto, segretario del PCI, e Giorgio Napolitano incontrarono negli USA David Rockefeller), scambiandola moralisticamente per un “salto sul carro del vincitore”:

http://www.maurizioblondet.it/confessione-un-intellettuale-del-inutile/

Ma non fu, come lo dipinge Maurizio Blondet, un salto della quaglia dettato dalle umane miserie.

Un salto opportunistico, nel quale le idee non contavano nulla.

Esattamente il contrario: fu il logico passaggio da un’ideologia antistato bocciata dalla storia, il comunismo, a un’altra ideologia antistato, il mondialismo, il tutto per sostenere sempre e soltanto un’unica idea (purtroppo esiziale), quella di eliminare lo Stato.

L’internazionalismo marxista e l’internazionalismo di Rockefeller sono infatti due versioni differenti di una stessa idea.

Così gli italiani mutarono da cattocomunisti a cattomondialisti.

Del resto la penisola italica è da quasi due millenni nell’occhio del ciclone delle ideologie antistato (la prima persecuzione cristiana, quella sotto Nerone, è del 64 e l’Apocalisse di Giovanni, secondo l’opinione più comune, fu scritta alla fine del I secolo), vedi qui:

https://luigicocola.wordpress.com/2015/02/12/le-tre-vie-delle-ideologie-antistato/

e qui:

https://luigicocola.wordpress.com/2015/03/05/il-millenarismo-e-un-meme-egoista/

Si vede che è destino.

Copyright © 2016 Luigi Cocola. Tutti i diritti riservati.