Posts Tagged ‘wikileaks’

Intervista a Judy Mikovits, PhD

9 maggio 2020

Judy Mikovits, Joint PhD in Biochemistry and Molecular Biology, George Washington University; Postdoctoral Scholar in Molecular Virology National Cancer Institute; Research Director of Whittemore Peterson Institute for Neuro-Immune Disease dal 2006 al 2011.

Qui c’è il video con sottotitoli in italiano di un’intervista a Judy Mikovits:

Video Rivelazione Di Judy Mikowits ITA SUB

8 maggio 2020

https://archive.org/details/video-rivelazione-di-judy-mikowits

Qui c’è lo stesso video in inglese senza sottotitoli:

Dr. Anthony Fauci’s Ex Employee, Was Jailed, Finally Tells All. [Censored by Youtube]

6 maggio 2020

https://archive.org/details/dr.-anthony-faucis-ex-employee-was-jailed-finally-tells-all.

Judy Mikovits, insieme a Kent Heckenlively, ha scritto questo libro (con la prefazione di Robert F. Kennedy Jr):

Plague of Corruption: Restoring Faith in the Promise of Science

Dr. Judy Mikovits & Kent Heckenlively, JD

Foreword by Robert F. Kennedy, Jr

2020, Skyhorse Publishing

Vedi anche:

Plague of Corruption: Restoring Faith in the Promise of Science

childrenshealthdefense.org/store/plague-of-corruption-restoring-faith-in-the-promise-of-science/

e

The Truth About Fauci—Featuring Dr. Judy Mikovits

20 aprile 2020

childrenshealthdefense.org/news/the-truth-about-fauci-featuring-dr-judy-mikovits/

N.B.: tutti i link sono stati verificati in data odierna.

Perché mai i globalisti vogliono impedire a tutti i costi l’uso dell’idrossiclorochina?

6 maggio 2020

È ormai evidente a chiunque non sia idiota oppure in malafede che i globalisti (e i loro servi) stanno facendo muro contro l’idrossiclorochina (Plaquenil), essi vogliono impedire a tutti i costi il suo uso per la terapia – ed eventualmente anche per la profilassi – della COVID-19.

Perché quest’isteria di ingigantire fino all’inverosimile gli effetti collaterali di un farmaco in uso ufficiale da decenni e decenni (l’idrossiclorochina, col nome commerciale di Plaquenil, fu approvata dalla FDA il 18 aprile 1955!) per diverse importanti patologie, anche croniche (quindi da somministrare per lunghissimi periodi di tempo!): malaria, lupus eritematoso, artrite reumatoide, ecc. ecc.?

La risposta è: perché l’idrossiclorochina funziona!

Se essa non funzionasse, non ci sarebbe questa iperreazione da parte dei globalisti, dal livello più basso, p.e. i pennivendoli che popolano squallidamente e tragicamente internet, su, su, fino ai più alti livelli, p.e. Anthony Fauci, l’ammiratore di Hillary Clinton (“your doctor admirer” come ha rivelato WikiLeaks), l’amico di Bill Gates (in internet si trovano diverse foto con i due insieme).

Insomma l’idrossiclorochina è approvata ufficialmente per essere somministrata per lunghissimi periodi di tempo (p.e. ai pazienti affetti da lupus eritematoso, artrite reumatoide, ecc. ecc.), ma non per un periodo di tempo che va dai cinque ai dieci giorni, che è la durata dei protocolli terapeutici per la COVID-19!

Si arriva al ridicolo di sconsigliare l’uso di idrossiclorochina citando il caso dei portatori di deficit di G6PD (favismo), i quali possono essere danneggiati (emolisi) dalla somministrazione di tale farmaco: ma anche l’Aspirina (acido acetilsalicilico) può causare emolisi nei portatori di deficit di G6PD, c’è scritto persino sul suo foglietto illustrativo (Aspirina della Bayer), esattamente come nel foglietto illustrativo del Plaquenil, eppure l’Aspirina è un farmaco da banco, un farmaco cioè che chiunque può comprare senza ricetta medica!

È evidente che non sanno più a cosa attaccarsi per impedire l’uso dell’idrossiclorochina a chi è affetto da COVID-19.

Ecco un video in cui il Dr. Robin Armstrong (USA) ci dice che sta usando con successo tale farmaco:

Attenzione: ci sono il tasto dei sottotitoli e il tasto della loro traduzione in tutte le lingue.

Texas Doctor Robin Armstrong talks to Fox News’ Laura Ingraham

5 maggio 2020

Anche in Italia l’idrossiclorochina viene usata con successo, sebbene ci siano anche qui (come in USA, come in Francia, ecc. ecc.) molti ostacoli nell’usarla:

«Mi permetto quindi di fare rilevare in questa mia lettera aperta che la dose proposta per la profilassi e la terapia precoce domiciliare con farmaci contro la mortale tempesta di citokine come la idrossiclorochina, cioe’ circa 400 mg per un periodo non superiore a circa dieci giorni, non supera come costi complessivi quello di tre mascherine ffp2 oggi vendute sul mercato a non meno di 4.90 € ciascuna.»

Marfella (Isde): «Idrossiclorochina, serve averla a casa in autunno»
Dall’intuizione della Scuola Medica Salernitana a Domenico Cotugno al Chinino di Stato: l’appello del presidente Isde perché la Regione si attivi per i «farmaci anti tempesta di citokine» a domicilio

29 aprile 2020

https://corrieredelmezzogiorno.corriere.it/napoli/cronaca/20_aprile_29/marfella-isde-idrossiclorochina-serve-averla-casa-autunno-be4662b6-899e-11ea-ba3f-3f239add650c.shtml

e anche:

«“Io sono un medico e, positiva al Covid19, ho immediatamente preso idrossiclorochina: in 3-4 giorni è scomparsa la febbre e gli altri sintomi”. Così esordisce Paola Varese, primario di Medicina oncologica dell’Ospedale di Ovada, in Piemonte. “Ho applicato su me stessa lo stesso protocollo che ho previsto per 276 pazienti a casa”, continua la Varese, sottolineando che “è fondamentale un intervento tempestivo dei medici di famiglia nelle case dei pazienti, con idrossiclorochina associata ad eparina (e se necessario l’antibiotico). E’ presumibile – dice – che il crollo delle ospedalizzazioni sia dovuto all’uso immediato del farmaco: abbiamo avuto solamente 7 ricoveri: secondo le attese proiettive dell’ISS avremmo dovuto averne 55”.»

Coronavirus – Da Nord a Sud 1039 pazienti trattati a casa con idrossiclorochina. Il punto sulla sperimentazione: “Crollo dei ricoveri”

28 aprile 2020

https://www.ilfattoquotidiano.it/2020/04/28/coronavirus-da-nord-a-sud-1039-pazienti-trattati-a-casa-con-idrossiclorochina-il-punto-sulla-sperimentazione-crollo-dei-ricoveri/5783544/

Ebbene, la domanda che ci dobbiamo porre è la seguente:

perché mai i globalisti vogliono impedire a tutti i costi l’uso di un farmaco studiatissimo, collaudatissimo, di pochissimo costo, che, se somministrato nella fase iniziale della COVID-19, senza aspettare i risultati dei tamponi, cioè solo in base alla diagnosi clinica, funziona perfettamente nel curare in pochissimi giorni (dai cinque ai dieci giorni) la COVID-19, rendendo di fatto completamente inutili lockdown, vaccini, ecc. ecc.?

A voi la risposta (io me la sono già data).

N.B.: tutti i link sono stati verificati in data odierna.

Copyright © 2020 Luigi Cocola. Tutti i diritti riservati.

 


 

N.B.: tutti i post del mio blog, Blog di Luigi Cocola – Per un nuovo Risorgimento, sono raccolti in libri cartacei in vendita qui:

http://www.lulu.com/spotlight/LuigiCocola

Se volete farmi una donazione, lo potete fare per mezzo di PayPal, indicando:

Luigi Cocola

dottluigicocola11@gmail.com

Gli americani dovrebbero preoccuparsi della CIA invece che dei russi

8 marzo 2017

Leggo su Sputnik:

Sondaggio della CNN: la Russia è una minaccia per tre americani su quattro
Il 75% degli americani considerano la Russia una minaccia; questo è il livello più alto dai tempi della Guerra Fredda, emerge dai dati di un sondaggio condotto dalla CNN e dalla società ORC.

«Secondo il sondaggio, il 75% degli intervistati considera la Russia una minaccia “molto grave” (34%) o “moderatamente grave” (41%). Poco più della metà degli elettori del Partito Democratico sostiene che la Russia è minaccia “molto grave”, mentre tra i repubblicani poco più del 50% la considera “moderatamente grave”. Complessivamente l’85% dei democratici, il 77% dei repubblicani e il 68% degli intervistati indipendenti considera la Russia una minaccia di un certo livello…»

https://it.sputniknews.com/mondo/201703074170377-USA-russofobia-media/

Ma gli americani dovrebbero preoccuparsi della CIA invece che dei russi!

Grazie a Julian Assange e a WikiLeaks, noi adesso sappiamo che la CIA può spiare chiunque mediante smartphone e smart TV (ossia tv collegate a internet), vedi sotto.

Wikileaks: ‘La Cia spia attraverso telefoni e televisori’
Pubblicati documenti su cyber-armi dell’intelligence Usa. ‘Pubblicati migliaia di documenti’

«Wikileaks ha diffuso migliaia di documenti riservati della Cia su un programma di hackeraggio, attraverso un ‘arsenale’ di malware e di cyber-armi. Con tali strumenti la Cia sarebbe in grado di controllare i telefoni di aziende americane ed europee, come l’iPhone della Apple, gli Android di Google e Microsoft, e persino i televisori Samsung, utilizzandoli come microfoni segreti…»

http://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/2017/03/07/wikileaks-la-cia-spia-attraverso-telefoni-e-tv-_37582d0a-e9c5-46c9-8f73-0d35b942cce0.html

“Vault 7”, WikiLeaks dà il colpo di grazia alla Cia

«Ancora una volta Donald Trump va all’attacco, prende di petto la Cia, accusa Obama di aver ordinato all’intelligence di spiarlo in campagna elettorale. E ancora una volta WikiLeaks, l’organizzazione creata da Julian Assange, sembra confermare con i materiali riservati ricevuti da fonti anonime, pubblicati e in attesa di essere autenticati – “Vault 7” – che la versione del Don sulla Agenzia di Langley non è una fake news. La Cia obamiana negli ultimi anni ha spiato mezzo mondo, denuncia WikiLeaks. E potrebbe aver giocato le sue carte nella campagna elettorale anti trumpista, su questo il Don ha chiesto che venga aperta una inchiesta.

La Cia secondo i materiali di cui WikiLeaks è entrata in possesso sarebbe in grado di controllare i sistemi iPhone di Apple, Android di Google e Microsoft, Whatsapp. Una normale smart tv può essere usata come un registratore nascosto, intercettando cosa si dicono le persone in una stanza anche se la tv sembra spenta. Nei documenti pubblicati da WikiLeaks si parla anche di “infestazione” dei sistemi di controllo usati su auto e veicoli pesanti di ultima generazione, che potrebbe significare un utilizzo di questi mezzi per omicidi mirati o come armi. Secondo WikiLeaks, è la più grande pubblicazione di documenti riservati sulla Cia nella storia.

Un grande fratello orwelliano, fiorito sotto la presidenza Obama,…»

https://www.loccidentale.it/articoli/144790/vault-7-wikileaks-da-il-colpo-di-grazia-alla-cia

Wikileaks diffonde documenti segreti della Cia: “Milioni di persone spiate grazie a virus nei cellulari e nelle tv”
I documenti segreti pubblicati da Wikileaks su Twitter provengono dal Center for Cyber Intelligence della Cia che, secondo Assange, ha perso il controllo di gran parte del suo cyber-arsenale, compresi malware e virus di ogni genere

http://www.ilfattoquotidiano.it/2017/03/07/wikileaks-diffonde-documenti-segreti-della-cia-milioni-di-persone-spiate-grazie-a-virus-nei-cellulari-e-nelle-tv/3436540/

E ROMPONO LE PALLE CON GLI HACKER RUSSI! – WIKILEAKS PUBBLICA MIGLIAIA DI FILE RISERVATI PER SVELARE L’OVVIO: LA CIA CI SPIA IN TUTTI I MODI POSSIBILI – DALLE SMART TV USATE PER CAPTARE IMMAGINI E VIDEO ALLE REGOLE PER GLI AGENTI IN MISSIONE ALL’ESTERO, LE ATTENZIONI SU “HACKING TEAM” AL CONSOLATO USA A FRANCOFORTE USATO COME BASE PER GLI SPIONI

http://www.dagospia.com/rubrica-29/cronache/rompono-palle-hacker-russi-wikileaks-pubblica-migliaia-143000.htm

Wikileaks Unveils ‘Vault 7’: “The Largest Ever Publication Of Confidential CIA Documents”; Another Snowden Emerges

«…A total of 8,761 documents have been published as part of ‘Year Zero’, the first in a series of leaks the whistleblower organization has dubbed ‘Vault 7.’ WikiLeaks said that ‘Year Zero’ revealed details of the CIA’s “global covert hacking program,” including “weaponized exploits” used against company products including “Apple’s iPhone, Google’s Android and Microsoft’s Windows and even Samsung TVs, which are turned into covert microphones.”…»

http://www.zerohedge.com/news/2017-03-07/wikileaks-hold-press-conference-vault-7-release-8am-eastern

La ridicola e miserabile narrazione globalista è andata in frantumi.

Copyright © 2017 Luigi Cocola. Tutti i diritti riservati.